Home » Territorio » Clima

Clima

Ubicato sul mare adriatico, il comune di Barletta è soggetto al regime di brezza marina nella stagione estiva. I venti, nel citato periodo, sono prevalentemente deboli e spirano nelle ore diurne dal mare verso la terra e nelle ore serali e notturne, dalla terra verso il mare.

La stagione estiva, comunque, è caratterizzata ogni anno e per la durata di circa 10 giorni, da un vento che spira da Sud ad Est denominato “Favonio”, molto caldo che spesso innesca principi di incendio.

Nel periodo invernale, invece, il vento dominante è la “Tramontana”,  di origine Balcanica, vento molto forte e freddo che spira da Nord – Nord est. In particolari condizioni atmosferiche si verificano nevicate.

Nella stagione primaverile e autunnale il clima è frequentemente instabile accompagnato spesso da piogge abbondanti e forti nubifragi.

Nel periodo 2006 – 2011, senza significative differenze rispetto alle medie degli ultimi decenni, sul territorio comunale le temperature medie,  delle massime e delle minime, sono state rispettivamente pari a 20,50 e 11,68 gradi centigradi, mentre le temperature estreme sono state pari a 45,6 gradi (anno 2007) e  -4  gradi (anno 2009).

Nello stesso periodo la media annuale delle precipitazioni è stata di circa 563,21  millimetri per anno, con una frequenza di circa 100 giorni di pioggia. (dati ricavati dal data base della Stazione meteo di Bari Palese).

Torna a Territorio